Curiosità: Hot dog, perché si chiama così?

Curiosità: Hot dog, perché si chiama così? Featured

L'hot dog è il tipico panino farcito con un würstel, spesso condito con ketchup, maionese o senape e talvolta accompagnato da verdure, quasi sempre crauti.

Possiamo trovare l'hot dog con il panino tagliato a metà o addirittura quello con il panino "forato" appositamente per ospitare il würstel.
Estremamente popolare negli Stati Uniti, dove viene spesso venduto per le strade, negli stadi e altre forme ambulanti, l'hot dog è diffuso in gran parte del mondo, inclusa l'Italia, e in molti luoghi rappresenta uno dei tipi di fast food più comuni e diffusi.
Spesso viene accostato all'hamburger, anch'esso molto popolare negli Stati Uniti e diffuso in tutto il mondo. Ma la cosa forse più particolare di questo panino sta proprio nel nome, hot dog, letteralmente "cane caldo"...
Come capita in molti casi in cui il nome o la ricetta dell'alimento risale ad anni addietro ci cono diverse versioni che spiegano l'origine del termine "hot dog":

La prima sostiene che "dog" è la parola inglese usata per identificare non solo il cane, ma anche il "dente di arresto", detto "briglia". E nel caso degli hot dog, questi ricorderebbero le briglie (lunghe circa 15 cm) usate un tempo dai ferrovieri per bloccare le rotaie alle traversine di legno. ed ecco spiegato , secondo la prima teoria l'origine del termine.

La seconda teoria è più divertente e fa spiccare l'inventiva e la fantasia di un venditore americano.
Pare che il termine sia stato coniato da un venditore di panini allo stadio nel 1867 che non riusciva a vendere i suoi würstel. L'uomo si inventò la storia che questi erano salsicce di cane, e se ne andava in giro gridando "chi vuole le mie salsicce di cane?", riuscendo così a far alzare le sue vendite. Poco dopo anche gli altri venditori di würstel lo imitarono, ma nell'abbreviare il suo slogan, urlavano "cane caldo! cane caldo!" (hot dog).

Un'altra teoria vede la nascita del nome "hot dog" sempre in uno stadio, ma in questo caso non per mano di un venditore ma di un disegnatore di vignette sportive. Infatti, quando, all'inizio del XX secolo, i New York Giants disputavano le loro partite di football, lo statunitense Henry M. Stevens pensò di distribuire tra le folle presenti allo stadio i dachshund sausages. Il nome hot dog venne dato a questi panini dal disegnatore di vignette sportive P.A. Dorgan. Egli raffigurò un panino con dentro un bassotto, associando il würstel a questo cane, che era anch'esso lungo e tedesco e dato che i venditori chiamavano la gente dicendo "get your dachshund sausages while they're red hot" cioè "prendi la tua salsiccia mentre è ancora calda", da lì prese il nomignolo equivoco hot-dog.

Tagged under :